IL VILLAGGIO EDUCANTE IMPARA DALL’ESEMPIO DEGLI ALTRI E DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PERUGIA

La prossima settimana ci aspetta un nuovo appuntamento nel cammino di formazione insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio e agli altri progetti del bando WELFARE IDEE 2018 e 2019: occasione preziosa per interrogarci sulla strada percorsa e su quello che ci attende.

Che cosa abbiamo realizzato fino ad oggi che non era a programma, ma che ha permesso di “ricontestualizzare” il progetto e le sue finalità nell’emergenza?

Abbiamo spostato l’asse dall’obiettivo di orientamento allo studio alla cura educativa dei ragazzi già conosciuti nel primo anno di progetto.

Come ?

  • Servizio di messaggistica quotidiano alle famiglie
  • Implementazione dei contenuti educativi e di formazione nel sito internet
  • Realizzazione di video motivazionali e di accompagnamento educativo per i ragazzi e i genitori
  • Organizzazione e promozione di un servizio di sportello telefonico per genitori in difficoltà TU CHIAMA
  • Apertura di un canale youtube in cui raccogliere e condividere tutti i contenuti multimediali
  • Apertura da parte dell’Istituto Comprensivo Pg 1 di un’aula virtuale espressamente dedicata al progetto nella piattaforma usata per le lezioni in modo che potremo svolgere attività con i ragazzi in orario extrascolastico e in forma autonoma.

Scoperte e apprendimenti: quali risorse, collaborazioni, intuizioni inaspettate stanno emergendo ed è importante “tesorizzare” per proseguire nelle azioni?

  • La possibilità di abbattere i costi utilizzando anche strumenti digitali disponibili gratuitamente in rete
  • L’immediatezza e l’efficacia del web meeting come strumento per facilitare le riunioni dell’equipe e la conoscenza di soggetti terzi, instaurando in maniera veloce e fruttuosa nuovi rapporti di collaborazione
  • L’opportunità di utilizzare il tempo prezioso che l’isolamento sociale ci ha fatto vivere per cercare, studiare, conoscere tante nuove vie di relazione, da replicare a servizio dei nostri destinatari di progetto
  • L’apertura di un’aula virtuale a nostra disposizione nella piattaforma della scuola, anche se non sarà mai equivalente a una relazione educativa in presenza, può costituire una via per svolgere una parte delle attività con i ragazzi da tenere in considerazione, quando si conosceranno le nuove modalità di riapertura delle scuole stesse